OUR
  CREDO
OUR




  CREDO
OUR




  CREDO
Precedente
Successivo

Il nostro credo

pennellata-titoli.png

Il nostro credo

pennellata-titoli.png

Il rapporto diretto con i fornitori di materie prime caratterizza il nostro modo operare.
Creare una rete di connessioni a partire dal territorio, dalle persone e dalle risorse della natura per arrivare ad un prodotto che mantenga le tipicità del luogo da cui proviene, che ne rifletta, in un certo senso, l’anima più autentica. Le donne coinvolte nel progetto vengono pagate Fair Trade prices e lo stipendio viene dato direttamente a ogni singola donna e non ai loro mariti.

Burkina Faso:
Lavoriamo a stretto contatto con l’associazione
Kolon Kandya Burkina Faso.
I gruppi di donne dell’associazione seguono la produzione del saponificio, la raccolta, l’estrazione e la conservazione dei burri e degli olii pregiati.
Un accurato lavoro formativo sugli standard qualitativi ci ha permesso di arrivare all’eccellenza nell’estrazione degli olii.

Kenya:
Collaboriamo con Meru Herbs cooperativa creata da circa duemila famiglie kenyote intorno ad un progetto idrico volto a portare acqua ai villaggi che si trovano alle pendici del Monte Kenya.
Il nostro obiettivo è di utilizzare tutte le parti del fiore, che ha proprietà preziose per la nostra pelle.

Marocco:
Dalle suggestive valli dell’Anti Atlante in Marocco arriva il nostro prezioso Olio di Argan.
Grazie all’incontro con Alban Colon de Franciosi e alla sua impresa di commercio solidale che ha coinvolto più di 450 donne di diversi villaggi nella regione abbiamo scoperto un ingrediente eccellente che usiamo…
La lavorazione avviene sul posto all’interno di un laboratorio costruito secondo i tradizionali
canoni dell’architettura locale.

Campania:
Cooperativa Sociale Capovolti, il nostro partner nel cuore dei Monti Picentini in provincia di Salerno, conta 1.500 piante di olive allevate secondo i criteri dell’agricoltura biologica.
Le olive sono certificate Icea.

Sardegna:
La cooperativa Iliana che abbiamo selezionato quale nostro partner sull’isola, ha costituito una rete che completa la filiera e riduce i costi e le emissioni di Co2 legate ai trasporti.
Dalla raccolta delle erbe,
al confezionamento dei cosmetici naturali, tutto è realizzato in Sardegna.

Le donne coinvolte nel progetto vengono pagate Fair Tradee prices e
    lo stipendio viene dato direttamente a ogni singola donna e non ai loro mariti